close
Gruppo Cariparma Crédit Agricole
Come pulire l’auto risparmiando

Come pulire l’auto risparmiando

18 aprile 2017396Views
CA_LoSaiChe_2017_04_18_Cover_V01

L’inverno ormai è un lontano ricordo, le giornate sono più lunghe e il clima è più mite. E’ tempo di scampagnate e uscite fuori porta!

Ma anche se restate in città, la vostra amica fidata, l’automobile, vi accompagnerà ogni giorno al lavoro, dal fidanzato, dai parenti e, perché no, anche al mare.

Dobbiamo aver cura della nostra auto così come facciamo per la casa. La manutenzione (filtri, acqua e olio) va fatta regolarmente, ma spesso ci preoccupiamo del motore e meno della pulizia e dell’igiene.

E’ vero, ogni tanto andiamo all’autolavaggio, ma la sensazione di pulito non dura molto. Dopo qualche giorno le briciole, la polvere e lo smog torneranno a far da padroni. Così la polvere si accumula in ogni angolo e in ogni fessura. Le macchie di unto o succo di frutta sui sedili daranno un aspetto “camufflage” all’abitacolo per nulla piacevole. L’odore di smog persisterà malgrado i vari costosissimi profumatori acquistati.

CA_LoSaiChe_2017_04_18_ImmagineSingola_02_V01

Sicuro non possiamo spendere un patrimonio per la pulizia quando possiamo benissimo occuparcene noi in prima persona. Prima di tutto preparate un piccolo beauty da tenere in auto con i prodotti che potranno tornare utili in ogni momento:

  • Panno microfibra
  • Salviette multiuso detergenti (se si dovessero asciugare troppo, tranquilli, basterà inumidirle un po’ per far tornare il loro potere pulente)
  • Aspiratore da auto con cavo adattatore e spazzola per raggiungere gli angoli.
  • Bicarbonato assoluto per assorbire l’unto, se la macchia è fresca
  • Ammoniaca diluita se la macchia di unto o grasso è ormai asciutta
  • Può succedere che i precedenti due rimedi siano inefficaci, in questo caso premunitevi di shampoo a secco.
  • Bicarbonato con qualche goccia di olio essenziale da mettere nel portacenere dell’auto come profumatore e assorbi odori
  • Latte detergente (economico) se i sedili e gli interni sono in pelle
  • Aria compressa o pennelli per il makeup, utilissimi per rimuovere la polvere dalle fessure o dalle griglie di ventilazione del cruscotto

I tappetini dell’auto andranno lavati con acqua e sapone neutro dopo averli sbattuti fortemente e aspirati. Lasciateli asciugare bene prima di riposizionarli evitando così la formazione di muffe.

La carrozzeria può essere lavata (con enorme risparmio se si evita l’autolavaggio!) con pochissimo sapone neutro senza candeggina, ammoniaca o anticalcare. Anzi direi che poco shampoo in 5 litri di acqua è raccomandabile se non si ha il detergente apposito. E’ vivamente sconsigliato il detersivo dei piatti.

Utilizzate due grandi secchi pieni di acqua. Uno col sapone, l’altro solo con l’acqua per sciacquare bene la spugna prima di ripetere l’operazione. Fate attenzione a lavare la vostra auto all’ombra! La luce del sole infatti renderà visibili i fastidiosissimi aloni sui vetri e sulla carrozzeria.

Per rendere la carrozzeria dell’automobile ancora più lucente e brillante bisognerebbe asciugare per bene con un panno di daino o microfibra.

CA_LoSaiChe_2017_04_18_ImmagineSingola_03_V01

Con l’approssimarsi dell’estate, del caldo e dell’afa, lavare l’auto può diventare addirittura piacevole. Potremmo farci aiutare dai figli, o dal partner, oppure fare da soli. In qualsiasi caso avremo bruciato calorie, tonificato i muscoli e economizzato sui nostri risparmi.