close
Gruppo Cariparma Crédit Agricole
In forma a costo zero con la Domestic Fitness

In forma a costo zero con la Domestic Fitness

4 marzo 201613527Views
preview_domestic_fitness

Quante volte in questi anni vi siete iscritte ad un corso di aerobica o zumba in palestra? E quante volte, puntualmente, dopo le prime tre lezioni avete lasciato?

Quanti soldi sprecati e quanto tempo buttato al vento?

Oggi voglio proporvi questo simpatico corso di “Domestic Fitness”. Si, è vero, se ne è già parlato tanto, eppure vi assicuro che seguendo pochi suggerimenti riuscirete in breve tempo, e soprattutto prima che arrivi l’estate, a:

  1. bruciare calorie in eccesso;
  2. tonificare gambe, braccia e addome
  3. divertirvi facendo i mestieri di casa

Vi sembra impossibile? Invece non lo è affatto… e soprattutto è molto conveniente considerando che si può ritrovare la propria forma direttamente da casa senza spendere un centesimo!

Per prima cosa vi darò dei piccoli compiti mattutini che saranno indispensabili per la riuscita del nostro corso di domestic fitness:

  1. Alzatevi, aprite le finestre, ed eseguite dei piccoli movimenti con il collo. Fate un po’ di stretching e respirate lentamente ad occhi chiusi.
  2. Scegliete la musica che più vi piace, anzi create una playlist adatta al vostro umore del mattino.
  3. Indossate abiti comodi. Vi ricordo che una casalinga non è mai sciatta o trasandata. Un abbigliamento comodo può essere in ogni caso ordinato e pulito. E comunque mai con il muso. Se bisogna pulire inutile lagnarsi, sfoderate il vostro sorriso più bello e cantate se vi va! Le faccende in questo modo saranno molto più leggere!

ARTICOLO_domestic_fitness-2

Ora passiamo ai nostri esercizi pratici!

Gli errori di postura solitamente sono quelli che ci provocano mal di schiena, dolore alle ginocchia, irrigidimento del collo. Quindi se dovete cucinare e il piano di lavoro risulta essere troppo basso rispetto alla vostra altezza, invece di chinarvi in avanti allargate le gambe e contraete i muscoli della pancia. Mantenete le spalle dritte.

Allo stesso modo, quando stirate sistemate un vocabolario sotto la tavola e poggiate sopra un piede. La vostra schiena non ne risentirà. Naturalmente alternate i piedi sul vocabolario ogni 5 minuti.

Se siete sprovviste di lavastoviglie e dovete lavare i piatti a mano, almeno due volte al giorno, per i piatti del pranzo e per quelli della cena, avrete l’occasione di svolgere questo semplicissimo esercizio: salite sulla punta dei piedi e scendete lentamente ripetendo il movimento almeno 10 volte per tre serie. Questo vi aiuterà a potenziare i muscoli delle gambe.

Una volta alla settimana dedicate mezz’ora di tempo agli specchi e ai vetri delle finestre. Il movimento corretto per pulire e allo stesso tempo rassodare le braccia è quello circolare come spiega il Maestro Miyagi durante gli allenamenti di Daniel nel film KarateKid – Per vincere domani:

…Devi dare la cera con la mano destra e la devi togliere con la sinistra. Dai la cera, togli la cera. Il respiro lo prendi con il naso e lo emetti dalla bocca. Dai la cera, togli la cera. Non dimenticare il respiro è molto importante.

Per pulire a fondo gli armadi e le credenze premete, contando fino a 10, i palmi delle mani contro la superficie piegandovi leggermente in avanti e stendendo poi le braccia. Questo esercizio, oltre a rimuovere le impronte, rassoderà e tonificherà i muscoli pettorali.

Ricordate, quando dovrete pulire i pavimenti, di utilizzare scope e spazzoloni adatti alla vostra altezza alternando l’impugnatura prima a destra e poi a sinistra per sforzare i muscoli delle spalle in maniera simmetrica. Inoltre ogni due passate di straccio effettuate un piegamento laterale sulla gamba e, aiutandovi con il manico dello spazzolone, ritornate in posizione di partenza con movimenti lenti e con il busto sempre eretto. Ripetete l’esercizio anche con l’altra gamba.

Quando dovrete pulire le porte gli squat saranno un fantastico modo per rassodare gambe, glutei e addome. Scendete molto lentamente con il busto eretto, piegando le ginocchia per poi ritornare alla posizione di partenza. Il formicolio che sentirete dopo aver pulito la terza porta sarà la prova che l’allenamento funziona davvero!

Pulite i lampadari allungandovi il più possibile con un movimento armonico di stretching e stendendo in alto le braccia. Cercate di mantenere la posizione il più a lungo possibile, questo esercizio rassoderà le braccia “a tendina”, punto critico per noi donne!

Se uscite a far spesa, preferite le scale all’ascensore naturalmente! Inoltre distribuite i pesi in egual misura sulle braccia. Mentre camminate fate dei piccolissimi e impercettibili piegamenti con i gomiti, contate fino a 10 e poi rilassate di nuovo le braccia. Ricordatevi di non piegare il collo o la schiena e di contrarre sempre gli addominali.

ARTICOLO_domestic_fitness-3

Dopo un mese di pulizie profonde in casa sarete tornate in forma per la prossima prova bikini. Il tutto senza spendere un centesimo!

E se avete ancora dubbi sull’efficacia della domestic fitness leggete la tabella e cominciate il vostro corso!

Faccende Calorie bruciate
Pavimenti 220-250 Kcal
Stirare 150 Kcal
Vetri 200 Kcal
Lavare i piatti 80 Kcal